Pancia piatta: le abitudini che NON servono

Consapevoli che il tronco è una delle parti del corpo più difficili da modellare, nel corso degli anni hanno trovato diffusione tecniche sbagliate di “appiattimento” della pancia. Dai cibi brucia-grassi agli esercizi fisici localizzati, sul web abbondano dei “falsi miti” che contribuiscono a generare eccessiva confusione sul tema.

Cerchiamo allora di sfatare alcune delle tecniche più inutili, e di trovare invece delle strade congrue per perseguire l’obiettivo del dimagrimento del ventre.

Il primo mito da sfatare è certamente quello relativo all’esecuzione di determinati esercizi fisici, specifici per l’appiattimento della pancia. In realtà gli esercizi addominali come i crunch o gli addominali in raccolta, sono indirizzati a snellire i muscoli del tronco, ma non certo il grasso. In altri termini, tali esercizi possono contribuire a rafforzare e a costruire i muscoli addominali per far apparire il ventre più tonico, ma da soli non si rivelano sufficienti.

Altro mito da sfatare è relativo a quegli alimenti che – almeno teoricamente – potebbero bruciare solo il grasso sulla pancia: l’unico modo per perdere grasso è invece quello di eliminare più calorie rispetto a quelle che si consumano. Alcuni prodotti come il pompelmo, lo zenzero, l’aglio, il peperoncino e il tè verde possono migliorare un pò il metabolismo, ma da soli non sono sufficientemente utili per portare effettivamente alla perdita di peso.

Se invece si assumono più calorie di quelle di cui il corpo ha bisogno, è naturale che si metta su dello sgradevole grasso sulla pancia e in altre aree a forte accumulo. Tuttavia, occorre sfatare, in conclusione, un altro falso mito: più che gli zuccheri e i carboidrati, i responsabili della pancetta sono i grassi monoinsaturi e polinsaturi, come quelli che provengono dalle patatine fritte. Eliminate allora tali grassi il più possibile dalla vostra dieta, scegliendo invece dei grassi insaturi che si trovano nelle noci, nei semi, nell’avocado, nell’olio d’oliva e nel burro di noci.

Lascia un commento