Come curare l’ipertrofia dell’orecchio

Come curare ipertrofia dell'orecchioL’ipertrofia dell’orecchio è un inestetismo piuttosto raro che si manifesta con un notevole ingrandimento di tale area del capo.

Si tratta, come abbiamo appena avuto modo di precisare, di un evento non comune, e che superficialmente viene scambiato con altre patologie o caratteristiche fisiche: frequentemente, infatti, le orecchie appaiono molto grandi solamente perché sono attaccate troppo superiormente rispetto al resto della testa (il range normale per l’altezza di attaccatura dell’orecchio è 5,5 – 6,5 cm e la larghezza media è di 3,0 – 4,5 cm).

Si noti inoltre come, oltre a essere un evento piuttosto raro, tale caratteristica estetica è anche piuttosto sconveniente e scarsamente funzionale: mentre infatti alcuni difetti delle orecchie (come quelle “a sventola”) possono essere facilmente corrette per ridare un giusto equilibrio al capo, l’ipertrofia dell’orecchio si traduce in un elevato grado di difficoltà emotive nelle relazioni sociali, e in un conseguenti interventi di correzione connotati da significativa complessità.

Fortunatamente, la chirurgia estetica può intervenire in supporto di chi è affetto da tale patologia, con interventi più o meno invasivi già in tenera età (e comunque mai al di sotto dei 5 anni). Tra le varie specificità della patologia, si tenga conto della possibilità di incontrare dei lobi particolarmente grandi, da ridurre mediante procedure meno invasive denominate – appunto – di riduzione del lobo.

Un intervento generalmente eseguito in ambulatorio, con semplice anestesia locale, e contraddistinto dall’effettuazione di una piccola incisione attraverso la quale viene rimossa una piccola quantità di pelle, e una porzione carnosa dello stesso lobo.

Successivamente l’incisione viene chiusa con dei punti di sutura che non lasciano, in eredità, cicatrici percettibili. Ad ogni modo, dopo gli interventi di riduzione del lobo è consigliabile almeno una seduta di controllo, massima igiene e, soprattutto, evitare di indossare gli orecchini per 3 settimane dopo la procedura per consentire una corretta guarigione.

Informazioni piu approfondite sono reperibili su questo sito.

Lascia un commento