Lifting delle labbra

Se si desidera una bocca più giovane e sexy, non sempre è consigliabile procedere con un’espansione del volume delle labbra.

Una alternativa all’aumento del labbro è il sollevamento dello stesso, una particolare procedura che riduce lo spazio tra la parte inferiore del naso e la parte superiore delle labbra, da ponderare sulla specificità del paziente: alcune persone nascono infatti con uno spazio più lungo, mentre altre sono contraddistinte da uno spazio più ristretto.

Stando a quanto sostengono i chirurghi, la distanza ideale è attualmente pari a 1,1 cm. Il sollevamento del labbro corregge la distanza anatomica del labbro superiore in modo che la bocca assuma una forma più giovanile. La tecnica è pertanto estremamente differente dall’espansione del volume delle labbra, poiché agisce con un mero sollevamento delle stesse.

La procedura di lifting delle labbra viene effettuata praticando un’incisione alla base del naso nella cresta naturale tra la pelle delle labbra e la pelle nasale. Successivamente, la pelle viene elevata solo al livello in cui sono state effettuati i segni preoperatori, lasciando intatto il muscolo.

Quindi, si stendono le fibre muscolari a 5 punti per raggiungere la membrana che ricopre il setto e le ossa nasali: a questo punto, vengono effettuata la preparazione di tre tunnel, di cui uno attraverso il setto e gli altri due ai lati, corrispondente alla metà e alle creste del philrum nel labbro superiore.

Un altro tunnel viene invece fatto alla frontiera esterna delle narici. Le suture sono legate alla parte inferiore del labbro, senza legare i muscoli e i nervi. Non vi è alcuna esteriore traccia del taglio.

Con le tecniche di sollevamento del labbro, descritte in precedenza, i risultati sono piuttosto soddisfacenti, e in grado di generare minori complicazioni rispetto a tecniche alternative, ancora più invasive di quella appena ricordata.

Lascia un commento